Partecipazioni:

Tutto Quello Che C’è Da Sapere

PARTECIPAZIONI: TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

Hai definito la data delle nozze, il luogo della cerimonia e quello del ricevimento? Hai già fatto la lista definitiva degli invitati? Bene, allora è tempo di pensare alle partecipazioni di nozze! Non fare l’errore di considerarle solamente un elemento di contorno, perché sono un tassello fondamentale del tuo percorso di avvicinamento al matrimonio! Negli ultimi anni, troppe persone stanno perdendo l’abitudine all’utilizzo di questo strumento, favorendo gli inviti digitali. Tuttavia, c’è una netta differenza tra partecipazioni digitali e un semplice messaggio sul telefonino, magari su Whatsapp, con cui si comunicano le nozze. Ma la prima importante distinzione che dev’essere fatta quando si preparano le comunicazioni agli invitati è tra partecipazioni di nozze e inviti. Sebbene questi due termini vengano spesso utilizzati come sinonimo, in realtà fanno riferimento a due tipologie di soluzioni molto diverse tra loro, che assolvono a scopi differenti.
Partecipazioni e inviti, infatti, sono considerate come due soluzioni complementari: senza la partecipazione non ci può essere l’invito ma senza l’invito ci può essere la partecipazione. Il motivo di questo è molto semplice, giacché la partecipazione è esclusivamente riferita alla richiesta fatta all’invitato di presenziare alla cerimonia, sia questa civile o religiosa. L’invito, invece, la richiesta di partecipazione al ricevimento. Quindi, se desideri che un invitato presenzi solamente alla cerimonia ufficiale dovrai spedire solo la partecipazione, in caso contrario dovrai allegare anche l’invito. E’ una questione di etichetta e di galateo e anche se negli ultimi anni si sta dando sempre meno importanza a questi elementi, se desideri che il tuo matrimonio sia considerato un evento elegante e raffinato, non puoi certo farne a meno. Ricordati sempre che le partecipazioni e gli inviti danno ai tuoi invitati una prima idea circa quello che sarà il matrimonio, quindi le indicazioni sullo stile e sull’eventuale dress-code.
Se non sei sicura di come impostare le tue partecipazioni di nozze non esitare a rivolgerti agli esperti di Andiamo in Bianco, che potranno guidarti con professionalità in tutti gli aspetti che riguardano l’organizzazione del tuo matrimonio da favola.

La prima domanda che tutte le spose si pongono quando iniziano a organizzare in maniera seria e concreta le loro nozze è: quando devono essere stampate le partecipazioni per evitare ritardi? C’è una regola che quando si tratta di organizzare matrimoni vale sempre: il prima possibile. Ovviamente, prima di iniziare con le partecipazioni di nozze e gli inviti è necessario avere tutte le informazioni, come spiegato in precedenza. In linea di massima, se non si vuole correre il rischio di arrivare troppo tardi e non avere più il tempo di effettuare eventuali modifiche, inviti e partecipazioni dovrebbero essere stampati non oltre i 4 mesi dalla data fissata per la celebrazione. Non pensare che si tratti di un tempo eccessivamente ampio: si presuppone che le stampe siano molto numerose, se si considera che contestualmente agli inviti e alle partecipazioni sarebbe il caso di stampare anche i bigliettini per i confetti e gli eventuali ringraziamenti per gli invitati. Questo perché tutti questi elementi devono necessariamente avere uno stesso stile, proprio per preservare il senso dell’eleganza della celebrazione.
Fino a questo momento si è parlato di tempistiche di stampa, ma le partecipazioni devono anche essere preparate: la grafica è importantissima perché è il primo vero contatto che gli invitati hanno con il clima del matrimonio, quindi devi fare in modo che rispecchi quella che è la tua idea di nozze. Se hai scelto un matrimonio classico, il consiglio è quello di non realizzare partecipazioni troppo originali: puoi variare tra i materiali, i layout e i font della scrittura, ma non eccedere in eccentricità, perché creeresti un’aspettativa ai tuoi invitati diversa rispetto a quello che sarà effettivamente il matrimonio.

Entrando nello specifico degli elementi immancabili in una partecipazione di nozze e nell’invito, certamente i nomi sono indispensabili. Questo aspetto è talmente importante ma talmente ovvio, che è quello su cui nascono i maggiori dubbi per la sua impostazione. Secondo le regole del galateo, il primo nome da inserire è sempre quello dell’uomo ed entrambi vanno scritti con il relativo cognome da single. Questa è la scelta consigliata se hai scelto di fare un matrimonio classico ed elegante ma se hai deciso di seguire un’altra strada e non sei interessata al conformismo, allora nessuno ti vieta di apportare delle modifiche e delle soluzioni alternative. Siamo nel XXI secolo, d’altronde, e nessuno si scandalizza per questi dettagli! Sono sempre di più le coppie che scelgono di inserire i loro nomi nella partecipazione secondo il criterio alfabetico ma anche quelle che seguono la sonorità della pronuncia: se i nomi della coppia risultano maggiormente musicali se pronunciati dicendo prima il nome della donna piuttosto che quello dell’uomo, nessuno ti impedisce di farlo! Inoltre, nei matrimoni moderni i cognomi vengono spesso omessi, si preferisce indicare esclusivamente i nomi per un effetto più easy e semplice.

Nella partecipazione e negli inviti va poi scelta la formula e anche in questo caso è possibile attenersi alla tradizione oppure optare per qualcosa di più originale. Prima di proseguire, vi diamo un suggerimento generale, che vale per tutti gli elementi che compongono una partecipazione di nozze: se scegliete uno stile classico, allora adottatelo per tutta la partecipazione e proseguite su una linea che sia coerente per tutti gli elementi. Sarebbe sconveniente adottare soluzioni moderne per alcune parti e classiche per altre. Detto questo, in merito alla formula puoi scegliere, appunto, quella classica o qualcosa di alternativo. Nel metodo tradizionale gli sposi annunciano le loro nozze in terza persona, pertanto il risultato sarebbe qualcosa del tipo: “Nome1 e Nome2 sono lieti di annunciare …” Ma molto più spesso, soprattutto le giovani coppie, adottano altre soluzioni. Un esempio? La formula viene completamente omessa e al suo posto viene inserita una frase d’amore, che spesso deriva anche da una canzone e non dev’essere necessariamente il verso di una struggente poesia d’amore.
Si arriva, poi, al punto cruciale: la data e l’ora. Su questo non si transige, nel senso che queste informazioni devono essere fornite agli invitati esattamente in quest’ordine. Non si tratta di una questione di galateo ma è, più che altro, una scelta stilistica e pratica per non causare confusione negli invitati. Tuttavia, sebbene l’ordine non possa essere modificato, nessuno ti vieta di scegliere grafiche alternative. Fatti consigliare dalla persona che sta curando le tue partecipazioni e gli inviti, oppure rivolgiti a noi se vuoi avere qualche suggerimento originale per realizzare partecipazioni davvero uniche e divertenti, oltre che iconiche.
Se data e ora sono il punto cruciale, senz’altro gli indirizzi della location della cerimonia ed eventualmente del rinfresco non sono da meno. Tornando al discorso iniziale, se ad alcuni invitati p richiesta esclusivamente la presenza in chiesa e non al rinfresco successivo, allora è necessario che tu differenzi l’invito e la partecipazione. Ma se, invece, tutti gli invitati possono presenziare a entrambi gli appuntamenti, se il tuo è un matrimonio moderno puoi realizzare un unico stampato con entrambe le informazioni. Ricordati, però, che nel caso in cui si tratti di località amene, difficili da raggiungere, è necessario che tu fornisca maggiori informazioni ai tuoi ospiti. In questo caso, molti sposi stanno inserendo nella partecipazione le coordinate geografiche esatte delle location: chiunque, al giorno d’oggi, possiede almeno uno smartphone con le mappe integrate e basta inserire quel dato per raggiungere facilmente il luogo indicato, lasciandosi guidare dalla voce guida.
Infine, importantissimo, la richiesta di conferma alla partecipazione. Chiedi ai tuoi invitati di confermare la loro presenza entro una data specifica: è un’informazione che ti serve per il ricevimento, per organizzare alla perfezione la sala del ristorante e l’eventuale catering.

Sei interessato ai nostri servizi?
Compila il form e richiedi un preventivo personalizzato per il tuo matrimonio.

1

Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi?
Richiedi un appuntamento , il nostro staff sarà lieto di aiutarti.

CONTATTI
1

Siamo al Verde di Fontanella Anna
p.iva 02078920127 | c.f. fntnna70s60l319t
Via Varese 38, Gallarate (VA)
+39 342/6747890
+39 333/8996626

Aperti tutti i giorni
dalle 9:00 alle 19:30

info@andiamoinbianco.it

© Copyright 2018 Andiamo In Bianco | Design by Tresol Group

CONTATTI
1

Siamo al Verde di Fontanella Anna
p.iva 02078920127 | c.f. fntnna70s60l319t
Via Varese 38, Gallarate (VA)
+39 342/6747890
+39 333/8996626

Aperti tutti i giorni
dalle 9:00 alle 19:30

info@andiamoinbianco.it

© Copyright 2018 Andiamo In Bianco – Design by Tresol Group

Sei interessato ai nostri servizi?
Compila il form e richiedi un preventivo personalizzato per il tuo matrimonio.

1

Hai bisogno di maggiori informazioni sui nostri servizi?
Richiedi un appuntamento , il nostro staff sarà lieto di aiutarti.

Apri su WhatsApp
1
Bisogno di assistenza?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?

Questo sito fa uso di cookie per raccogliere informazioni e statistiche sull’utilizzo del sito stesso e per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la pagina cookie policy qui e presente in fondo a tutte le pagine. I cookie sono preventivamente bloccati, accettando si acconsente all’utilizzo degli stessi.